In queste settimane, la quasi totalità del pianeta è alle prese con una situazione sconosciuta ed assolutamente imprevedibile, se non forse nell’immaginario di George Orwell: le nostre vite sono state stravolte dall’oggi al domani e le routine sociali e lavorative hanno subito un forte cambiamento.

La mobilità delle persone in molti paesi è praticamente azzerata e ci viene chiesto di STARE A CASA.

La CASA è in effetti, assieme al nucleo familiare, l’unico vero punto fermo di questo periodo: è diventata ancora di più il centro della nostra vita, dei nostri affetti e ora anche del nostro lavoro.

Tutti noi all’interno di Great Estate siamo operativi in modalità Smart-Working e abbiamo attivato ogni risorsa on-line per comunicare con i nostri clienti, concentrando tutte le nostre competenze e il nostro pensiero “anticrisi” nella ricerca di metodi di approccio al lavoro “non-standard” in queste particolari condizioni.


Può sembrare strano ad un primo sguardo, ma i fatti ci dicono che l’interesse all’acquisto di una seconda casa di prestigio in Italia è addirittura aumentato nelle ultime settimane.

Il sito online del Gruppo Great Estate, del quale siamo parte, sta testimoniando un notevole incremento di utenti e di pagine visitate; riceviamo giornalmente da parte dei nostri clienti italiani e stranieri segnali di forte interesse verso casali e tenute in campagna.

Qui di seguito il confronto tra la seconda decade del mese di Aprile 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019, con riferimento al comparto del sito relativo ai casali e alle tenute in campagna; si nota immediatamente il notevole aumento dell’interesse, con sessioni più che raddoppiate (+140%).

Nello stesso periodo temporale, le visualizzazioni sono incrementate per tutte le aree geografiche di provenienza dei clienti interessati: nel caso della clientela tedesca sono addirittura quadruplicate!

In effetti, è comprensibile che chi non ha la fortuna di abitare in zone verdi, incontaminate, circondate dalla natura e caratterizzate da ampi spazi, viva la situazione di reclusione forzata con un aumentato senso di claustrofobia; da ciò deriva il desiderio di avere un accogliente “buen retiro” dove potersi rifugiare al bisogno, disponendo di buon cibo, frutta e verdure fresche e di  una dimensione in generale molto più serena, pacifica, sicura e orientata al benessere fisico e mentale. Insomma, si ricerca un posto dove ci si senta davvero a CASA e non si viva in modo angosciante il dovere stare a casa.

Se a ciò aggiungiamo che i principali indici azionari mondiali hanno subito tracolli che vanno dal 30% al 40% in meno di un mese, la solidità e la sicurezza della casa ne esce sicuramente rafforzata anche da un punto di vista di investimento.

 

Il comparto immobiliare probabilmente soffrirà in termini di numero di compravendite nei prossimi mesi; il lockdown sta bloccando le visite fisiche agli immobili e le transazioni non potranno che scendere. È probabile che ciò si possa anche riflettere sui prezzi, che sono però nelle nostre zone già abbastanza vicini al “floor” di lungo periodo, dato dal costo medio di costruzione; non prevediamo senz’altro i tracolli e la volatilità estrema che stanno caratterizzando i mercati finanziari nel complesso.

Il mercato immobiliare italiano (specialmente il segmento del lusso) tende in effetti ad avere una bassa volatilità dei prezzi; è un’ottima strategia di diversificazione e di contenimento del rischio, in un periodo di sconvolgimenti così estremi.

Il livello dei prezzi attuale è decisamente concorrenziale, molto lontano dagli anni in cui si parlava di bolla speculativa: investire in un immobile nelle zone più amate dai turisti internazionali può essere letto anche in ottica di bene rifugio  (“safe haven”). L’Italia è di per sé un Paese “brand”, con il più alto numero di siti Unesco di ogni altro stato, uno straordinario patrimonio eno-gastronomico e un grande spirito di accoglienza, gioia di vivere e calore umano che contraddistingue il suo popolo, molto evidente ed apprezzato anche durante questi dolorosi momenti legati al Coronavirus.

Oltretutto, i tassi di interesse sui mutui e sui prestiti sono ai livelli più bassi di sempre, con i tassi IRS a 20 anni in territorio negativo; investire in immobili con l’ausilio di un mutuo è estremamente conveniente in questo momento e i nostri partner creditizi sono in grado di erogare finanziamenti anche a soggetti non residenti, tipicamente fino al 50% del valore della casa.


In questo contesto, mancando l’attività legata alle visite fisiche agli immobili, siamo pienamente impegnati nell’aggiornare il database dei clienti acquirenti, nell’elaborare e approfondire le loro richieste e nel selezionare e analizzare nuove proposte immobiliari che possano adattarsi a quanto i singoli clienti acquirenti stanno cercando.

Organizziamo meeting su Zoom, Skype e Virtual tour con i clienti, condividendo lo schermo del Pc così da potervi mostrare i video degli immobili, fornire informazioni aggiuntive che non si trovano sul sito, indicare la posizione sulla mappa, dare informazioni sulla regione, sui servizi disponibili e così via.

Non è pensabile al momento acquistare un immobile online senza un sopralluogo sul posto, ma questi incontri virtuali forniscono senz’altro informazioni molto preziose per voi e per noi: da un lato i clienti possono avere un’idea molto più chiara delle proprietà, con tutti i loro pregi e difetti. Dal nostro canto, invece, osservare le vostre reazioni e comprendere meglio i vostri gusti sono elementi di fondamentale importanza per comprendere cosa è più adatto a voi.

Più vi conosciamo e interagiamo con voi, più l’efficacia della ricerca aumenta: per incarichi dedicated search, dove agiamo come i vostri consulenti esclusivi per l’acquisto immobiliare in Italia, nell’80% dei casi il cliente trova l’immobile che desiderava.

Abbiamo tutti, sia noi che voi, più tempo a disposizione, che intendiamo impiegare al meglio per potervi dare il servizio di eccellenza che ci ha contraddistinto in tutti questi anni.

Contattateci ora per parlare con un nostro consulente, specificando come preferite essere raggiunti.

Siamo pronti a organizzare il vostro piano di visite non appena sarà possibile!

#Andratuttobene